“Un indovino mi disse…”

Un sensitivo mi disse, passeggiando per Brisbane:

< Ehi tu! Emani energia positiva, si vede che sei fortunata! >

< Davvero? > gli chiesi

Insomma era un giorno particolarmente felice e molto adrenalinico: avevo appena fatto sky diving! Probabilmente era vero che emanavo un bel po’ di energia.

Pensai subito che voleva soldi, ma mi fermai lo stesso a parlare con lui. Era un ragazzo indiano particolarmente basso, ma con un sorriso che compensava la sua altezza.

Photo by Jackson David on Pexels.com

Mi disse una cosa molto particolare che ancora adesso mi piace rivangare durante periodi incerti. Mi rivelò che la mia “aura” era molto luminosa e questo faceva di me una persona molto fortunata.

Non male come complimento! Mi rivelò altri particolari interessanti (che non posso descrivere) e prima di salutarci mi regalò una piccola pietrolina verde scuro con delle macchie rosse. Scoprii più tardi che si trattava di una piccola pietra di eliotropio, il cui significato è sicuramente molto interessante.

La pietra eliotropio è stato utilizzato fin dall’antichità per aumentare l’energia personale e la forza fisica. L’eliotropio infonde calma, soprattutto in situazioni di sopravvivenza, ed accrescere l’adattabilità e il potere di organizzazione, diminuendo confusione e ansia. L’eliotropio viene spesso usato per purificare e disintossicare il corpo, purifica i chakra inferiori, riallineando le loro energie.

La pietra eliotropio è stato sempre usato nella magia rituale. Nell’antica Babilonia, la pietra eliotropio veniva usata in rituali contro i nemici e nell’antico Egitto utilizzati per aprire le porte spazio-temporali, e rompere i legami. L’eliotropio può aiutare a migliorare l’intuizione e la creatività, e può essere utilizzato per combattere la stanchezza, e la confusione. È bene tenere una eliotropio in qualsiasi luogo dove la sua energia deve essere molto pulita.

Ancora oggi, l’eliotropio viene usato come medicina e afrodisiaco in India.

Trovai che fosse una curiosa coincidenza averlo incontrato. In quei giorni infatti, mi trovavo a Brisbane solo per poter richiedere il visto presso il consolato indiano. Avevo deciso di trascorrere un mese in India, ma le procedure per il visto potevano essere più lunghe considerato il fatto che avrei dovuto fisicamente dovuto spedirlo a Roma o a Milano. L’alternativa che ho trovato più gestibile e più sicura è stata quella di prendere un bus notturno di circa 14 ore per recarmi a Brisbane, dove si trovava appunto il consolato indiano.

Vi immaginate ferma in un altro continente dove il fuso orario capovolge giorno notte, senza passaporto? Non potevo di certo rischiare! Ad ogni modo approfittai del tempo per la riconsegna del passaporto (pagai 88 dollari in più perché fosse celere!) per provare qualcosa di nuovo e proprio quel giorno stavo tornando dalla mia giornata di Sky Diving a Byron Bay.

Photo by Jennifer Murray on Pexels.com

Mi disse che ero come una Farfalla, intenta a volare fino a che non si sarebbe soffermata su un bellissimo fiore. Rimanemmo a parlare una decina di minuti circa e mi aspettavo che alla fine della chiacchierata mi avrebbe chiesto soldi. Invece, sparì e mi lasciò questo prezioso cimelio.

Conservo tuttora quella piccola pietrolina di eliotropio: mi tiene compagnia e mi ricorda che il mio posto nel mondo non è un luogo fisico, ma dentro di me.

Ma questa è un’altra storia.

Pubblicato da Simona Turco

Italiana, ma viandante nel DNA. Ho passato la mia gioventù scappando da una parte del globo all'altro, a volte consapevolmente, a volte per caso. Oggi ho fatto della mia passione un lavoro: consiglio viaggi :) [ovviamente continuo a esplorare il mondo <3]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: